Se hai fame di più clienti ma non hai alcun motivo per vedere la tua attività con contenuti video, stai commettendo un grosso errore.

Che ci crediate o no, un gran numero di persone consuma regolarmente contenuti video, portando alla crescente popolarità dei video da alcuni anni a questa parte.

Ad esempio:    

  • Ogni minuto vengono caricate su YouTube 500 ore di contenuti video
  • Ogni giorno vengono guardati 1 miliardo di ore di video su YouTube
  • 500 milioni di persone guardano video su Facebook ogni singolo giorno
  • Ogni giorno su Facebook vengono guardate 100 milioni di ore di contenuti video

Ma non è tutto.

Già nel 2017, oltre il 50% dei consumatori preferisce ottenere più contenuti video da un’azienda o un marchio che supporta, rispetto a qualsiasi altro tipo di contenuto, secondo un rapporto di HubSpot Research.

Osservando questa tendenza, imprenditori e aziende accorti hanno iniziato a creare e pubblicare video interessanti online per catturare e mantenere l’attenzione del loro pubblico di destinazione.

E tu sai cosa?

Non solo li hanno attratti e coinvolti, ma sono anche riusciti a convertirne molti con successo, con contenuti video.

Vuoi creare maggiore consapevolezza per la tua attività, indirizzare un enorme traffico verso il tuo sito Web, creare fiducia con il tuo pubblico di destinazione e acquisire più clienti su base regolare?

Allora hai bisogno del marketing dei contenuti video.

Suona bene? Allora tuffiamoci dentro.

Che cos’è il marketing dei contenuti video?

In termini semplici, il video content marketing, noto anche come video marketing, prevede l’uso di contenuti video per informare, educare e coinvolgere il pubblico di destinazione e i clienti in modo da poter commercializzare e promuovere i tuoi prodotti o servizi o la tua attività e il tuo marchio nel suo insieme.

Se fatto bene, il video marketing può aiutarti a:

  • Cattura e mantieni l’attenzione del tuo pubblico
  • Spiega i tuoi prodotti e servizi in modo coinvolgente
  • Migliora la tua credibilità come marchio o azienda
  • Guadagna la fiducia del tuo pubblico di destinazione
  • Indirizza più traffico al tuo sito web
  • Migliora il posizionamento del tuo sito web e la SEO
  • Aumenta la conversione e le vendite

Non sei del tutto convinto?

Quindi dai un’occhiata a queste fantastiche statistiche di marketing video :

  • L’83% dei video marketer ritiene che il video li abbia aiutati a generare lead
  • L’80% dei video marketer conferma inoltre che il video li ha direttamente aiutati ad aumentare le vendite
  • Il 99% delle persone che utilizzano il video come strumento di marketing prevede di continuare a utilizzarlo nel 2020
  • Il 96% delle persone ha guardato un video esplicativo per saperne di più su un prodotto o servizio
  • L’86% delle persone vorrebbe vedere più video dei brand nel 2020
  • Il 74% delle persone concorda di essere stato convinto ad acquistare o scaricare un software o un’app guardando un video
  • L’85% delle aziende utilizza attualmente il video come strumento di marketing contro solo il 61% delle aziende nel 2016
  • L’88% dei video marketer ritiene che il video offra loro un ritorno positivo sull’investimento, rispetto a solo il 33% nel 2015

10 diversi tipi di contenuti video

Per godere di tutti i vantaggi della promozione della tua attività con contenuti video, ci sono molti tipi di video che puoi creare, ma qui ci sono 10 tipi diversi da prendere in considerazione:

1. Video esplicativi

Questi sono video che vengono utilizzati per presentare e spiegare perché il tuo prodotto o servizio è la soluzione a un problema specifico con cui uno spettatore sta lottando.

I video esplicativi sono popolari e includono vari tipi come:

  • Video esplicativo animato
  • Video esplicativo dell’azione dal vivo
  • video esplicativo della lavagna

2 video di intrattenimento

Si tratta di video brevi e interessanti che vengono utilizzati per provocare diversi tipi di emozioni e sentimenti negli spettatori in modo divertente.

Tali video possono essere divertenti, sorprendenti, scioccanti, stimolanti, motivanti o addirittura provocare una combinazione di due o più di questi sentimenti.

3. Video sulla cultura del marchio

Solitamente utilizzati per educare le persone su chi sei come azienda e cosa rappresenti, i video sulla cultura del marchio possono essere utilizzati anche per presentare tutte le persone che lavorano nella tua azienda.

Questo può dare alla tua attività un volto umano attraente che attiri gli spettatori verso il tuo marchio.

Esempi di video sulla cultura del marchio includono:

  • video di interviste ai dipendenti
  • Video dietro le quinte
  • Video su di noi
  • Video “Un giorno in ufficio”.
  • video delle vacanze

4. Video dimostrativi

Come suggerisce il nome, puoi utilizzare i video dimostrativi per mostrare un processo dettagliato di come funziona normalmente il tuo prodotto o servizio.

Sebbene simili ai video esplicativi, i video dimostrativi di solito forniscono maggiori dettagli sulle caratteristiche e le funzioni uniche di un prodotto o servizio.

5. Video webinar

Nella maggior parte dei casi, questo tipo di video è una presentazione online utilizzata per istruire gli spettatori su argomenti o argomenti rilevanti che hanno a che fare con un’azienda, un marchio o un settore.

I webinar possono svolgersi dal vivo o possono essere preregistrati e possono anche essere utilizzati per rispondere a domande sul tuo prodotto o servizio dal tuo pubblico di destinazione e dai clienti.

Avrai bisogno del software giusto per aiutarti a eseguire questi tipi di video. Consulta l’articolo di Blogging Wizard sul miglior software per webinar per saperne di più.

6. Video di testimonianze dei clienti

In questo tipo di video, un cliente di solito spiega un problema tipico e come un prodotto o servizio ha contribuito a risolverlo in modo soddisfacente.

Per comprendere appieno l’impatto di questo tipo di video, dai un’occhiata a queste statistiche di testimonianze di Wyzowl:

  •  2 persone su 3 affermano di avere maggiori probabilità di effettuare un acquisto dopo aver visto un video di testimonianza
  • Il 79% delle persone ha guardato una testimonianza video per saperne di più su un’azienda, un prodotto o un servizio
  • 9 persone su 10 affermano di fidarsi di ciò che un cliente dice di un’azienda più di ciò che l’azienda dice di se stessa

7. Come video

Poiché le persone si rivolgono ai motori di ricerca quando hanno una domanda o vogliono imparare a fare qualcosa, puoi creare un video How To per rispondere alle domande che il tuo pubblico di destinazione sta ponendo su motori di ricerca come Google.

Naturalmente, questo può fare molto per aiutarti a presentarti presto nei risultati di ricerca e anche creare maggiore consapevolezza per la tua attività.

8. Video personalizzati

Questo è un video che è stato personalizzato per uno spettatore specifico con l’ausilio della tecnologia aggiungendo informazioni personali come il nome dello spettatore, l’indirizzo e-mail, l’immagine del profilo e così via.

I video personalizzati possono essere un potente strumento per sorprendere e deliziare i clienti, farli sentire speciali e anche far risaltare a lungo la tua attività nelle loro menti.

9 Grazie video

Proprio come suggerisce il nome, questo tipo di video viene utilizzato per mostrare apprezzamento e dire “grazie” a clienti e abbonati in momenti diversi e per vari motivi come:

  • Quando viene effettuato un acquisto
  • Quando qualcuno si iscrive alla tua mailing list
  • Quando viene intrapresa un’azione desiderata sul tuo sito web
  • Quando qualcuno partecipa al tuo evento
  • Alla fine dell’anno
  • Durante le vacanze e le festività natalizie

video 10.FAQ

Questo è stato creato al solo scopo di fornire risposte alle domande frequenti (FAQ) che le persone chiedono su un’azienda, un prodotto o un servizio.

Invece di rispondere a queste domande normalmente attraverso una pagina web, un video FAQ è un’alternativa più interessante e coinvolgente per il cliente.

Rispondi a queste 3 domande prima di creare un video

Ora che conosci vari tipi di video che puoi creare; è anche importante essere in grado di identificare il tipo o i tipi migliori che possono aiutarti a raggiungere il tuo scopo.

E per farlo con successo, rispondi a queste 3 domande prima di creare un video:

  • Qual è il tuo obiettivo?
  • chi è il tuo pubblico di riferimento?
  • Dove si può trovare il tuo pubblico online?

Successivamente, diamo un’occhiata più da vicino ed esaminiamo ciascuna domanda in modo più dettagliato.

1. Qual è il tuo obiettivo?

Chiaramente, il tuo obiettivo è acquisire il maggior numero possibile di clienti su base continuativa.

Ma creare video che chiedono alle persone di acquistare da te non funzionerà, perché è il modo sbagliato di procedere.

Invece, devi definire il tuo obiettivo in termini di inbound marketing o metodologia.

Prima che tu lo chieda, il marketing in entrata è un marketing basato sulle autorizzazioni che mette il cliente al primo posto in ogni momento.

Si basa sul principio che prima cerchi di trasformare gli estranei in lettori, o spettatori nel caso di contenuti video, prima di provare a trasformarli in clienti.

E una volta che diventano clienti, dovresti anche provare a trasformarli in fan che acquistano ripetutamente.

In breve, ci sono 4 diverse fasi della metodologia in entrata come mostrato di seguito:

Fase uno

Qui, gli estranei devono essere convertiti in visitatori.

E puoi farlo identificando i problemi con cui stanno lottando e creando un video che fornisca una soluzione.

Tali video non solo li attireranno verso la tua attività, ma possono anche migliorare la tua credibilità e renderti più facile convertirli in visitatori regolari del sito web.

Esempi di video utili in questo caso sono i video di intrattenimento, i video esplicativi, i video dimostrativi e i video sulla cultura del marchio

Fase due: conversione

Ora che hai attirato potenziali clienti che guardano i tuoi video e visitano il tuo sito Web, l’obiettivo di questa fase è rafforzare ulteriormente la relazione convertendoli in lead.

Puoi farlo chiedendo le loro informazioni di contatto in cambio di fornire preziose informazioni di cui hanno veramente bisogno.

I video rilevanti per questa fase sono video dimostrativi, video di webinar, video di testimonianze dei clienti, video di istruzioni e video di domande frequenti.

Fase tre

In questa fase, i tuoi lead non sono ancora sicuri se acquistare o meno, quindi sta a te convincerli e convertirli in clienti.

E puoi farlo creando video che evidenzino quanto bene il tuo prodotto o servizio soddisferà le loro esigenze o risolverà i loro problemi.

Tali video possono includere demo di prodotti, video di testimonianze dei clienti, video sulla cultura del marchio e video personalizzati.

Fase quattro – Delizia

Una volta diventati clienti, la relazione non deve finire qui.

Invece, continua a fornire loro contenuti preziosi che possono rafforzare il legame e trasformarli in ambasciatori del marchio e sostenitori per tutta la vita della tua attività.

I tipi di contenuti video necessari qui sono video di ringraziamento, video personalizzati e video di domande frequenti.

2. Chi è il tuo target di riferimento?

Se non conosci il tuo pubblico di destinazione, molto probabilmente tutto il tuo sforzo di marketing video sarà diretto alle persone sbagliate, ad esempio coloro che non sono interessati ai tuoi prodotti o servizi o non ne hanno bisogno.

Ma con una profonda conoscenza e comprensione del tuo pubblico di destinazione, diventa più facile creare contenuti che:

  • Si concentra su argomenti di loro interesse
  • Fornire una soluzione ai loro problemi
  • Dai loro le informazioni di cui hanno bisogno ma che non hanno
  • Rispondi alle domande che stanno facendo

Per fare in modo che ciò accada, fai le tue ricerche e impara tutto sull’identità del tuo pubblico di destinazione, incluso il loro:

  • Età
  • Genere
  • Occupazione
  • posizione geografica
  • Livello di reddito
  • Interessi e hobby
  • Sfide e problemi

3. Dove può essere trovato il tuo pubblico online?

Poiché il mondo online è vasto, identifica i luoghi in cui il tuo pubblico di destinazione si trova online in modo da poter concentrare i tuoi sforzi lì per ottenere i migliori risultati

  • Possono essere trovati su Facebook o Instagram o LinkedIn?
  • Stanno già guardando video su YouTube o Vimeo?
  • Appartengono a forum online come Reddit o Quora?

Una volta che hai le informazioni giuste, diventa più facile creare e caricare video rilevanti che siano compatibili con tali piattaforme e possano essere condivisi con successo su di esse.

Inoltre, le possibilità che i membri del tuo pubblico di destinazione entrino in contatto con il tuo video e interagiscano con esso aumentano notevolmente.

15 tattiche di video marketing per acquisire più clienti

Finora, hai scoperto l’importanza e i vantaggi del marketing dei contenuti video per le aziende di ogni forma e dimensione

E hai anche una solida idea dei diversi tipi di video che puoi creare.

Ma non finisce qui.

Devi anche essere consapevole delle migliori pratiche e tattiche che possono fare una differenza positiva nel tuo sforzo di marketing video.

E in quella nota, ecco 15 tattiche necessarie per produrre un video vincente e commercializzarlo con successo, in modo da poter acquisire più clienti su base continuativa:

1. Mantieni i tuoi video sotto i 2 minuti

Da una ricerca effettuata da Wistia è emerso che la durata ottimale del video è di due minuti.

Perché è stato osservato che i video lunghi fino a due minuti ottengono molto coinvolgimento, sia che si tratti di un video di 70 secondi che di un video di 40 secondi.

Ma dopo due minuti aumenta la possibilità di perdere l’attenzione degli spettatori.

2. Racconta storie interessanti che provocano emozione

Per attirare e mantenere l’attenzione dei tuoi spettatori, converti sempre il tuo messaggio in una storia interessante ed emozionante.

Che tu li stia ispirando o facendoli sentire bene con se stessi o addirittura facendoli ridere o piangere, molto probabilmente attirerai la loro attenzione abbastanza a lungo da trasmettere il tuo messaggio e persino rimanere nella loro mente per molto tempo.

Ed è anche possibile che tali video possano essere condivisi abbastanza ampiamente da rendere la tua attività più popolare.

3. Brandizza i tuoi video

Con innumerevoli video là fuori, puoi utilizzare il branding per rendere i tuoi video abbastanza unici da distinguersi dagli altri.

Brandizza sempre i tuoi video utilizzando il logo, lo stile, il tono di voce, il colore, il carattere e così via del tuo marchio, in un modo che rappresenti l’immagine e i valori della tua attività.

Oltre a rendere i tuoi video facilmente riconoscibili, avranno anche un aspetto più professionale, aumenteranno la tua credibilità e ti aiuteranno a guadagnare la fiducia dei tuoi spettatori.

4. Mantieni i titoli dei video brevi e informativi

Puoi anche far risaltare i tuoi contenuti video con un ottimo titolo video che sia breve ma fornisca informazioni sufficienti a colpo d’occhio.

Ecco alcuni suggerimenti per creare un breve titolo video che invogli le persone a fare clic e guardarlo:

  • Usa numeri ed elenchi
  • Includi parole chiave pertinenti
  • Cerca di creare curiosità
  • Evita informazioni fuorvianti o disoneste
  • Sii unico e specifico
  • Usa un analizzatore di titoli
  • Sii breve, interessante e descrittivo

5. Ottimizza i tuoi video per dispositivi mobili

Con il numero crescente di persone che utilizzano dispositivi mobili, devi ottimizzare i tuoi contenuti video per dispositivi mobili.

Dall’indice Brightcove Global Video del quarto trimestre 2019, abbiamo che:

  • Il 55% delle visualizzazioni video totali era su smartphone
  • Il 62% di tutte le visualizzazioni di video di vendita al dettaglio e di marketing erano su smartphone

Inoltre, solo il 30% delle persone guarda i video sul proprio laptop/PC mentre il 63% guarda i video sui dispositivi mobili, secondo le statistiche di marketing video di Renderforest.

6. Inserisci un invito all’azione (CTA)

Con il tuo obiettivo in fondo alla tua mente, inserisci sempre un invito all’azione (CTA) nel tuo video.

Un invito all’azione è una semplice frase utilizzata per incoraggiare gli spettatori a fare un passo specifico dopo aver visto il tuo video e può spingerli a eseguire una delle seguenti azioni, tra le altre:

  • Guarda un altro video
  • Visita il tuo sito web per godere di un’offerta speciale
  • Iscriviti alla tua newsletter
  • Raggiungerti sui social media

Senza un invito all’azione nel tuo video, non sorprenderti se la maggior parte dei tuoi spettatori non intraprende alcuna azione dopo aver visto il tuo video.

7. Aggiungi didascalie e sottotitoli ai tuoi video

Se vuoi che molte persone guardino il tuo video e ne capiscano il valore, allora è nel tuo interesse aggiungere didascalie e sottotitoli ai tuoi video.

Non sei sicuro di cosa siano? Va bene.

Didascalie e sottotitoli si riferiscono semplicemente a quelle parole scritte e visualizzate o che scorrono nella parte inferiore di uno schermo video o televisivo durante la riproduzione.

Mentre i sottotitoli sono trascrizioni dell’audio e vengono creati per chi ha problemi di udito, i sottotitoli sono traduzioni dell’audio per chi può sentire ma potrebbe non capire la lingua o l’accento di chi parla.

I vantaggi dell’aggiunta di didascalie e sottotitoli ai tuoi video includono:

  • Le persone con problemi di udito possono guardare, capire e godersi il tuo video
  • Coloro che possono solo guardare i video in pubblico possono anche guardare, capire e godersi il tuo video con l’audio disattivato
  • Anche i non madrelingua della tua lingua o coloro che hanno difficoltà a comprendere gli accenti stranieri o risiedono in diverse parti del mondo potranno guardare, comprendere e interagire con il tuo video

8. Carica il tuo video su piattaforme di hosting video

Una volta che il tuo video è pronto per essere reso disponibile online, evita di ospitare il tuo video direttamente sul tuo sito web perché può occupare molto spazio e rallentare il tuo sito web, tra gli altri problemi.

Invece, carica il tuo video su una piattaforma di hosting video e poi incorporalo nel tuo sito web.

Ecco alcune piattaforme video popolari:

A.YouTube

YouTube è la piattaforma di hosting video più grande e più popolare con 2 miliardi di spettatori registrati mensilmente in tutto il mondo a maggio 2019, secondo Statista.

È il secondo motore di ricerca più grande, dopo Google, ed è anche una piattaforma social in cui gli spettatori possono interagire con i tuoi video in vari modi.

I tuoi video possono essere caricati gratuitamente e hanno maggiori possibilità di essere visualizzati nei risultati di ricerca sia su YouTube che su Google.

Ma YouTube ha un sacco di pubblicità che possono scoraggiare alcune persone e per di più, l’enorme pubblico significa che c’è molta, molta concorrenza.

B.Vimeo

Vimeo è un’altra popolare piattaforma di hosting video con oltre 150 milioni di abbonati in tutto il mondo.

C’è meno concorrenza su Vimeo, i video sono generalmente di qualità molto superiore e gli iscritti si comportano in modo più professionale rispetto a YouTube.

Inoltre, Vimeo promuove una comunità più forte e solidale e la piattaforma è priva di pubblicità.

Anche se Vimeo ha una versione base gratuita con funzionalità limitate, è necessario spendere soldi per godere di tutte le funzionalità a valore aggiunto che forniscono.

C. Vidyard

Vidyard è un’altra piattaforma di hosting video senza pubblicità creata per le aziende.

Puoi usarlo per ospitare e archiviare i tuoi video, condividerli su altre piattaforme online dove è possibile trovare il tuo pubblico di destinazione e anche incorporarli nel tuo sito web.

Sebbene esista una versione base gratuita, Vidyard offre 4 diversi modelli di prezzo che ti offrono funzionalità aggiuntive per potenziare i tuoi sforzi di marketing video.

Inoltre, Vidyard ti consente anche di creare video personalizzati per il tuo pubblico di destinazione, abbonati e clienti.

D. Glicine

Wistia è un’altra piattaforma di hosting video che è orgogliosa di aiutare oltre 500.000 aziende a crescere con i video perché, per quanto li riguarda, chiunque può utilizzare i contenuti video per far crescere la propria attività e il proprio marchio.

Oltre a un piano gratuito che ti dà accesso alle funzionalità standard; hanno anche diversi piani a pagamento con funzionalità ancora più interessanti.

9. Incorpora il tuo video sul tuo sito web

Per indirizzare più traffico verso il tuo sito web e attirare sempre più visitatori, incorpora i video in diverse pagine del tuo sito web.

Puoi incorporare un video inserendo un codice di incorporamento video sul tuo sito Web che viene visualizzato estraendo il video dalla piattaforma in cui è ospitato.

Secondo uno studio condotto da Wistia, è emerso che gli spettatori trascorrono in media 2,6 volte più tempo sulle pagine con video rispetto alle pagine senza.

In aggiunta a ciò, le recenti statistiche di marketing video mostrano anche che:

  • Il 93% dei marketer considera i video una parte importante della loro strategia di marketing
  • L’87% dei video marketer ha riportato un ROI positivo dai propri sforzi di video marketing

10. Crea miniature personalizzate con marchio

Sai che il 90% dei video più performanti su YouTube utilizza una miniatura personalizzata?

Nel caso ve lo stiate chiedendo, una miniatura è una piccola immagine cliccabile utilizzata per identificare il vostro video nei risultati di ricerca e nelle anteprime dei social media. Fornisce informazioni sufficienti sui tuoi contenuti video per influenzare gli spettatori a fare clic e guardarli.

Sfrutta i seguenti suggerimenti per personalizzare e personalizzare le miniature dei tuoi video:

  • Sii coerente con lo stile e il design
  • Scegli una combinazione di colori con bei contrasti
  •  Usa immagini e caratteri nitidi e chiari
  •  Usa volti ed espressioni facciali che rappresentano i tuoi contenuti video
  •  Includi il tuo logo o sito web

11. Incoraggia gli spettatori a mettere mi piace, commentare e condividere

Ovviamente, maggiore è il numero di Mi piace, condivisioni e commenti, maggiore è il coinvolgimento del tuo video e maggiori sono le tue possibilità di successo con il tuo video marketing.

Le persone di solito fanno clic sui pulsanti Mi piace quando hanno una sensazione positiva ma commentano per condividere le loro idee, opinioni e suggerimenti.

Usano anche pulsanti di condivisione per condividere contenuti con la loro rete quando ritengono che il contenuto sia abbastanza prezioso.

Invece di lasciare tutto al caso, sperando che gli spettatori commentino, apprezzino il tuo video e lo condividano ampiamente, basta chiedere loro di farlo all’inizio o alla fine del video o entrambi.

E ricorda di rispondere a tutti i commenti per aumentare ulteriormente il coinvolgimento.

12. Fornire incentivi per aumentare il coinvolgimento

Puoi anche aumentare il coinvolgimento con il tuo video fornendo incentivi e premi istantanei per gli spettatori che eseguono un passaggio specifico o un’azione desiderata, come guardare il video fino alla fine o commentare il video o condividere il video e così via.

Tali incentivi possono includere uno dei seguenti, tra gli altri:

  • Un regalo gratuito
  • Uno sconto speciale
  • Un corso gratuito
  • Un eBook

13. Pubblica il tuo video su siti di social media pertinenti

Riesci a credere che i contenuti video siano i contenuti più preferiti sui social media?

Fonte: RenderForest

Pubblicando il tuo video sui social media pertinenti in cui si trova il tuo pubblico, puoi attirare l’attenzione di un numero enorme di potenziali spettatori poiché milioni di persone sono attive su diverse piattaforme di social media.

Inoltre, la maggior parte dei marketer di video prevede anche di continuare a pubblicare e commercializzare i propri video sui social media a causa del prezioso ritorno sull’investimento, secondo le recenti statistiche di marketing video di Wyzowl come mostrato di seguito:

  • Il 76% dei video marketer prevede di includere Facebook nella propria strategia di video marketing per il 2020
  • Il 66% dei video marketer prevede di includere LinkedIn nella propria strategia di video marketing per il 2020
  • Il 65% dei video marketer prevede di includere Instagram nella propria strategia di video marketing per il 2020

14. Usa la posta elettronica per condividere il tuo video

Secondo un altro studio condotto da Wistia, la presenza di miniature video nelle proprie e-mail ha aumentato le percentuali di clic fino al 40%.

Puoi aggiungere video all’e-mail semplicemente inserendo una miniatura nella tua e-mail e collegandola a una pagina di destinazione sul tuo sito Web, da cui verrà riprodotto il video.

Per ottenere i migliori risultati:

  • Aggiungi la parola “Video” alla riga dell’oggetto dell’email
  • Usa un’immagine bella e attraente come miniatura del tuo video
  • Metti un pulsante di riproduzione sulla miniatura per far cliccare le persone
  • Facendo clic sulla miniatura dovrebbe iniziare la riproduzione del video
  • Posiziona la miniatura cliccabile sotto la copia dell’email
  • Evita molti inviti all’azione in un’e-mail con video

Utilizzando e-mail personalizzate per condividere i tuoi video, non solo aumenterai le tue possibilità di ottenere più spettatori, ma molto probabilmente i tuoi risultati di marketing via e-mail e video miglioreranno notevolmente.

15. Fornisci le trascrizioni dei tuoi video

Sebbene le trascrizioni e le didascalie sembrino simili, in realtà sono diverse e ognuna ha il proprio scopo e vantaggio.

Una trascrizione video è l’output finale di un processo noto come trascrizione in cui tutte le parole pronunciate nel tuo video vengono convertite in testo da trascrittori umani o con l’ausilio della tecnologia o da una combinazione di entrambi.

Avere le trascrizioni del tuo video online può:

  • Aumenta la SEO del tuo video in modo che si posizioni più in alto nei risultati dei motori di ricerca, tutto perché i motori di ricerca non possono ancora leggere i video
  • Rendi il tuo video ricercabile in modo che le persone possano cercare le trascrizioni per parole chiave o argomenti o frasi specifici
  • Contribuisci a migliorare la comprensione degli spettatori, in particolare per i video didattici, perché può fungere da forma di riferimento e guida allo studio

Oltre a ciò, puoi creare una trascrizione interattiva sincronizzata con il contenuto audio del tuo video, in modo che evidenzi il testo mentre viene pronunciato.

Ciò fornisce un’esperienza più coinvolgente perché una volta che gli spettatori fanno clic in un punto qualsiasi della trascrizione, il video inizierà a essere riprodotto da quel punto.

Utilizza i contenuti video per acquisire più clienti

La semplice verità è che il marketing dei contenuti video può aiutarti ad acquisire più clienti e far crescere la tua attività oltre i tuoi sogni più sfrenati.

Ma per cominciare, devi conoscere il tuo pubblico di destinazione e dove possono essere trovati online.

Inoltre, è necessaria anche una buona conoscenza delle quattro fasi dell’inbound marketing, dei diversi tipi di video rilevanti per ogni fase e delle principali best practice di video marketing.

In sostanza, non solo puoi creare maggiore consapevolezza per la tua attività con i contenuti video, ma puoi anche attrarre, coinvolgere e convertire il tuo pubblico di destinazione in clienti abituali che acquistano ancora e ancora, su base regolare.